7 arpeggi basilari sul charango

Bentornati!
Oggi presentiamo una serie di sette esercizi che servono per sviluppare una confidenza nella tecnica dell’arpeggio nei principianti, e per migliorarla nei musicisti già avviati.

Per prima cosa, scaricate da qui il PDF con i sette arpeggi decisivi per charango scritti sia in pentagramma che in tablatura:



Gli esercizi da 1 a 4 sono in tempo binario, mentre quelli da 5 a 7 sono in tempo ternario. Questi arpeggi sono stati pensati per coprire rapidamente tutte le varie difficoltà che si incontrano sullo strumento utilizzando la mano destra, e sono una sorta di passpartout universale con cui si possono suonare moltissimi passaggi di temi molto famosi e fondamentali del repertorio per charango.

Ognuno troverà con la pratica il modo più naturale per eseguirli. In generale, il suggerimento è quello di porre la mano destra sulle corde facendo in modo che l’anulare pizzichi la prima corda (Mi cantino), il medio la seconda corda (La), l’indice la terza corda (Mi grave) e il pollice la quarta corda (Do). Questa va considerata come una posizione neutra per la mano, da cui il pollice si può spostare per pizzicare la quinta corda (Sol) quando necessario: per capire la meccanica della posizione si studi l’esercizio n. 2.
Il mignolo non è generalmente utilizzato per gli arpeggi, ma non c’è nessuna regola. Se vi trovate bene ad utilizzarlo, fatelo.

Per lo studio degli arpeggi è essenziale utilizzare un metronono. Se non ne avete uno potete scaricare una delle molte app per smartphone che lo sostituiranno alla perfezione. Scegliete una pulsazione di partenza (per i principianti consiglio 50-60 bpm) e leggete gli esercizi scritti: notate che lo stesso arpeggio viene proposto prima sotto forma di quarti, poi sotto forma di ottavi, infine di sedicesimi.
Man mano che prendete confidenza aumentate la velocità della pulsazione.


Se avete dubbi o problemi particolari, come sempre, non esitate a contattarmi!

Ricordatevi di iscrivervi al canale Youtube di Charango.it per non perdere i prossimi video.